*
  
*
*
*
Login 
  sabato 19 agosto 2017 Lago Poma Registrazione 

LIPU - LEGA ITALIANA PROTEZIONE UCCELLI
SEZIONE DI ALCAMO (TP)
CODICE FISCALE 80032350482

 ESCURSIONI LIPU

LAGO POMA

Il Lago Poma è un lago artificiale situata a circa 5 chilometri da Partinico, realizzato mediante la costruzione di una diga sul fiume Jato, in un una zona ricca di acqua nella quale in passato erano presenti mulini e impianti per la lavorazione della canapa e del lino, di cui esistono ancora oggi tracce in diverse zone.
L'Invaso Poma, costruito dal 1963 al 1968 e dato in gestione all'E.S.A. ha una superficie di 163,6 ettari ed una capacità di 72,5 milioni di metri cubi di acqua. E’ attualmente uno dei più grandi invasi in Sicilia, esso consente l'irrigazione di circa 9000 ettari di terreno coltivato della piana di Partinico, e contribuisce inoltre all'approvvigionamento potabile della città di Palermo e di alcuni paesi della fascia costiera .
Nasce nei primi anni 60, come risultato di una lunga serie di lotte capeggiate dallo scrittore e sociologo Danilo Dolci.
Nel 1994 l'area è stata individuata come Oasi di protezione e rifugio della fauna con decreto assessoriale con la finalità di favorire e promuovere la conservazione, la protezione, il rifugio, la sosta e l'irradiamento naturale della fauna selvatica. L'area così individuata ha una superficie di 580 ettari ed è gestita dalla ripartizione faunistico-venatoria di Palermo.
Nell’oasi vige il divieto di caccia, tuttavia occasionalmente sono segnalati episodi di bracconaggio, che compromettono la tranquillità degli animali presenti nel lago.
L'area compresa tra il perimetro dell'oasi e le sponde del lago è attualmente affidata in gestione all'Ispettorato Dipartimentale delle Foreste di Palermo che in questi anni ha effettuato interventi di rimboschimento con l'impianto di specie quali l'Eucalipto, il Pino d'Aleppo, il Pino domestico, il Cipresso comune e il Cipresso argentato.
La flora presente all'interno dell'invaso, oltre alle specie trapiantate dalla Forestale, è costituita dalla vegetazione delle comunità alveo-ripariali tipica della nostra zona: la cannuccia (Phragmites comunis), il giunco (Schoenoplectus lacustris), la canna (Arundo donax) e il pioppo nero (Populus nigra). Sono presenti inoltre il Frassino, la Palma nana, l'Olivo selvatico, il Pero selvatico, il Biancospino e il Mirto.
L'invaso rappresenta un luogo di transito e di svernamento di varie specie di uccelli. Nel periodo invernale svernano nel lago il Fischione, il Germano reale, il Codone, il Mestolone, l'Alzavola, la Marzaiola, il Moriglione, la Moretta, la Volpoca, l'Oca selvatica, lo Svasso maggiore, lo Svasso piccolo, la Folaga, l'Airone cenerino, la Garzetta, l'Airone bianco maggiore e il Cormorano.
Nei prati circostanti si possono osservare numerose le Pavoncelle. Nidificano nella zona il Pendolino, piccolo passeriforme che costruisce un nido particolare.
Tra i rapaci stazionano nell'area il Falco pellegrino, la Poiana e il Gheppio. Durante le migrazioni si possono osservare nei pressi del lago la Cicogna bianca, il Falco pescatore, il Mignattaio, l'Airone guardabuoi e la Nitticora.
Gli alberi sulle rive del lago sono spesso utilizzati come dormitorio dai Cormorani che in periodo invernale, nel tardo pomeriggio si spostano da altri laghi come ad esempio il lago Arancio, per passare la notte al lago Poma e ritornare ai luoghi di provenienza il mattino successivo.

 

 

 


FAI BIRDWATCHING
IN NATURA:
RICONOSCI QUESTE 
120 SPECIE DI UCCELLI


RISERVE WWF SICILIA


BIRDWATCHING ITALIANO

 Copyright (c)2010 LIPU ALCAMO Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy